Effect of Carbon and Nitrogen content on deformation and fracture of AISI 304 austenitic stainless steel

A. Molinari, M. Composta, C. Menapace

Abstract


In questo lavoro è stato studiato l'effetto di modeste differenze nel contenuto di carbonio e di azoto sulla deformazione e il comportamento a frattura a temperatura ambiente di un acciaio inossidabile austenitico AISI 304. Nell'acciaio contenente il più basso contenuto degli elementi interstiziali si forma una maggiore quantità di martensite indotta dalla deformazione plastica dell'austenite; ne risulta un aumento dell'incrudimento, della deformazione uniforme e della deformazione totale. La presenza di aree martensitiche di dimensioni significative nella sezione resistente causa però localizzazione della deformazione all'interfaccia austenite/martensite, e questo promuove la nucleazione di cricche e la loro propagazione all'interfaccia stesso. Questo fenomeno determina una diminuzione di UTS. La trasformazione martensitica indotta dalla deformazione causa inoltre una diminuzione della "strain rate sensitivity".

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3221%2FIGF-ESIS.04.02