Forni 2012

Print Email

Il Gruppo Italiano della Frattura (IGF) in collaborazione con i gruppi di Costruzione di Macchine dell’Università di Ferrara, dell’Università di Padova e dell’Università di Udine ha organizzato questo Workshop sulle problematiche legate alla frattura nei materiali per l’ingegneria, con l’intento di stimolare il dibattito su questo attuale e importante tema. In particolare, il presente Workshop vuole rappresentare una occasione di approfondimento sia sui meccanismi di danneggiamento sia sulle diverse metodologie di progettazione/modellazione al variare della tipologia del materiale e del carico applicato. Con l’intento di dare ampia possibilità di presentare in modo adeguato le attività scientifiche svolte in tale ambito dai diversi Gruppi di Ricerca, si vorrebbero raccogliere memorie che sintetizzino il lavoro svolto nel recente passato, le problematiche aperte, nonché i possibili sviluppi futuri. Inoltre, vista la trasversalità del tema oggetto del presente Workshop, si vorrebbero organizzare delle sessioni che coinvolgano, a vario titolo, problematiche di Metallurgia, di Scienza delle Costruzioni e di Costruzione di Macchine. Le memorie presentate saranno raccolte in formato elettronico in una penna USB, nonché direttamente scaricabili dal sito internet IGF. In più, successivamente al Workshop, verrà stampato un numero speciale di “Frattura ed Integrità Strutturale" (ISSN 1971-8993), rivista ufficiale del Gruppo Italiano Frattura, con l’obiettivo di dare una sintetica testimonianza sullo stato dell’arte in Italia riguardo alle problematiche legate alla Frattura nei Materiali per l’Ingegneria. Tra le attività del Workshop sono state inoltre previste due Plenary Lectures che verranno tenute, rispettivamente, dal Prof. Ian Burgess (University of Sheffield, UK) e dal Prof. John Yates (University of Manchester, UK). Infine, con l’intento di favorire sia lo scambio di informazioni sia il dibattito tra i Partecipanti, la lingua ufficiale del presente Workshop sarà l’Italiano, e questo sia per le presentazioni sia per la stesura delle memorie, dando, possibilmente, ampio spazio ai giovani ricercatori.

 

IGF news

Close Panel

Member Login